Eccomi qua….dopo aver perso l’occasione di descrivervi la festa di Halloween negli Usa mi ero ripromessa che avrei quantomeno onorato Thanksgiving…e per non perdermi per strada inizio dal giorno prima….e poi domani??? Si vedrà…

Fino alle 16 pm oggi il mio pensiero era solo l’esame universitario…pur sapendo che avrei potuto avere qualche ospite con delicate esigenze non ho iniziato a pensare al menù fino all’ultimo(della serie che nemmeno ora alle 21.46 ho le idee chiare!)….Ma almeno ho fatto la spesa:

ok, tutti starete pensando al tradizionale tacchino…e probabilmente a me con la testa incastrata dentro….a mo’di Mister Bean…e invece mi spiace deludervi, ma tra gli ospiti, per ora, SOLO VEGETARIANI….praticamente sono tornata a casa con 18 borse della spesa, per un totale di….non posso dirlo perchè anche mio papà segue il blog :-P…diciamo solo che potrei tranquillamente aprire un fruttivendolo-store….non fosse che sono in America e fallirei dopo 35 secondi.

La cosa bizzarra di oggi, che a me sembrava un giorno come un altro, c’era una strana atmosfera nell’aria…e nonostante la mia insegnante di Yoga continui a ribadirmi che ‘everyday is thanksgiving day!’ io percepisco quell’atmosfera e non vedo l’ora di festeggiare il mio primo THANKSGIVING…anche e soprattutto perché casca a pennello…domani potrei impiegarci 10 ore a elencare le cose di cui sono grata…

Al supermercato oggi sembrava la vigilia di Natale e per strada c’era un traffico mai visto….e da quando sono rientrata a casa non ho fatto altro che passare tempo sui fornelli…smashed sweet potatoe, coconut and nut pie, risotto agli asparagi e funghi, verdure con ginger, pepper e coconut milk…..ma molto altro ancora…cercherò di mettere foto e annesse ricette…

Volevo parlarvi anche di come nasce Thanksgiving, ma ho già scritto troppo quindi….BUON GIRO SU WIKIPEDIA!!!

Annunci