Oggi mi sono svegliata sullo stesso lettone in cui ieri sera ho passato un paio d’ore a parlare con Megan. Ah, la bella sensazione di condividere pensieri frivoli con un’amica alternando gioia e tristezza, risate e lacrime…

Così ho ricordato a me stessa quanto sia importante l’amicizia e quanto qui mi manchino certe persone così vicine, in particolare quando succedono cose spiacevoli.

Sotto la doccia pensavo ad un bel post sull’amicizia, con tante belle parole e qualche bel riferimento letterario(L’amico ritrovato, Il piccolo principe, La luna e i falò), volevo passare un po’ di tempo così…a scrivere senza essere troppo personale, come di solito sono.

Uscita dalla doccia ho visto che un’amica mi ha scritto su Fb, dopo tanto tempo. Ho sorriso curiosa ed impaziente di leggere le sue nuove.

Non è andata così. Non c’erano le sue nuove, ma una delle più cattive lettere io abbia mai letto/ricevuto.

Ho sperato di poter salire in macchina, correre da una delle mie amiche e cercare di capire, mentre tutte le mie paure tentavano di soffocarmi.

Ma qui non c’è nessuna di quelle amiche.

Perchè stare al sole di Los Angeles non è spendere i propri giorni felici sotto una palma. E molti questo lo dimenticano.

Annunci