Ieri è stata una giornata fantastica, di quelle che non avevo da secoli, di quelle che vai a dormire e ti dici ‘cosa vuoi di più dalla vita?’, di quelle che anche se non hai fatto niente di che, sai che ti rimarrà nel cuore.

Ieri era domenica e pioveva, pioveva a dirotto. Mi sono svegliata dopo le 10 am per fare quattro chiacchiere al tel con i due mostri: mamma e papà. Dopo un pò ho raccolto le mie forze per andare in cucina a bere un te, per recuperare.

Sabato sera c’è stata la festa di fidanzamento di Tara e Paul, i miei due nuovi e fantastici coinquilini. Verso le 6.30 siamo saliti a bordo della Prius di Lindsay, la mia terza super coinquilina, e assieme a Frankie, con un enorme fiocco rosa al collo,siamo andati a Santa Monica.

La festa era ospitata a casa di alcuni amici, come sempre, una bellissima casa. Le cose sono andate come sempre alle feste…lasagne e pizza made by an italian comprese 🙂

Ieri verso le 11 tutti si sono svegliati, rientrati, etc…per tutto il giorno ci sono state 7/8 persone in casa a ridere e a raccontare le cose più incredibili che sono successe durante il party di luna piena di sabato. Credo di aver più volte pianto dal ridere, soprattutto vedendo la faccia di Paul sorpreso da ogni racconto, poichè ricordava ben poco!

Addirittura ci sono state due persone in una jacuzzi idromassaggio sotto la pioggia per almeno 4 ore a parlare e….

E mentre ieri continuava a piovere e la gente si alternava in casa, continuavamo a spizzicare il cibo avanzato dalla festa, qualcuno ancora beveva, abbiamo guardato Sex and the city, raccontato storie, commentato foto e video…alle 5 pm siamo andati al cinema…avete presente la domenica perfetta? Ecco, così.

La sera distrutta non volevo nemmeno andare a dormire, in due giorni mi sembra di aver ri-preso vita, di aver ripreso in mano una vita. Degli amici, gente con cui parlare sulla mia stessa lunghezza d’onda, non aver voglia di andare su internet, nè di stare sul tel, nè di pensare a chi non c’è…dopo 6 mesi(vacanze di Natale escluse)…

E’ davvero una sensazione strana, ma corrisponde pienamente alla ‘mancanza’ di Amici del quale vi parlavo qualche post fa. Qualcuno con cui parlare, qualcuno con cui condividere i racconti del quotidiano…quel parlare tanto per…per ridere, per confrontarsi, per vivere.

Namastè.

Annunci