Lo so che quasi, quasi vi mancano i tempi in cui non scrivevo mai, ma ora va così…ho una pazza ed irrefrenabile voglia di scrivere e, in un qualche modo, credo davvero sia una cosa positiva.

Non vi nego che mi sono rimessa a lavorare sul libro che vorrei tanto scrivere, chissà se ne verrò mai a capo. Per una persona che scrive di getto così come io faccio diventa un impegno gravoso iniziare, svolgere e portare a termine un progetto così articolato.

Chi mi conosce sa che sono un casino, e come vivo alla giornata, scrivo ‘al momento’…ma magari, con un pò di buona volontà, ce la posso fare.

Così come posso sistemare questo casino nel vuoto che mi sono creata, questo momento di domande, ansie e aspettative.

Stamattina alle 7 sono saltata giù dal letto, mi sono vestita e sono uscita. Praticamente senza meta e senza avere troppo a fuoco i miei obiettivi, ma mi sono svegliata di buon ora e ora sto cercando di produrre qualcosa di buono, di ritrovare una strada…o quantomeno di ricominciare a cercarla invece di aspettare che qualcuno passi e di sua spontanea volontà mi dica ‘guarda che è di là che devi andare’…perchè non succederà. Non più.

Questo lo facevano la nostra mamma e il nostro papà quando eravamo piccoli, ora invece dobbiamo arrangiarci e iniziare a camminare, sbagliare strada, tornare indietro e provarne un’altra. Senza scoraggiarci.

Infondo chi è che è così certo del proprio domani?

Annunci