Tornare a casa alle 2 di notte disfatti e intrufolarsi sul letto sommerso nel disordine di un trasloco tra sedie, assi da stiro, lampade vecchio stile, biciclette e pentole; svegliarsi alle 9 per andare a fare colazione dai ragazzi per risparmiare, fiondarsi a lavoro alle 10, stare davanti ad uno schermo fino alle 5 pm, tornare a casa per riposarsi prima di andare al concerto di Usher al quale sei stata invitata, ma non ti hanno fatta entrare perchè era ‘over capacity’, vedere G. esaltarsi davanti a delle ‘bocce’ ballerine, finire ad un fighissimo pool party al Roosevelt con la tua collega, bere come spugne, lasciare il party sul più bello per finire in un locale vuoto, cantare a squarciagola tornando a casa, lanciando fiori fuori dalla finestra e intimando al tuo amico di ‘scendere dalla macchina’ e vedere che lo fa, cucinare pasta, vegainese e olive alle 3 di mattina e rifugiarsi il quel ‘guazzabiglio’ di camera…non ha prezzo.(Sapevamo tutti che questa frase sarebbe finita così, perdonatemi se dopo una giornata così sono davvero scontata)!

Quello che invece per me ha un prezzo è tornare a casa distrutta dal lavoro e trovare i tuoi amici che hanno passato la giornata a fare shopping distesi sopra tutte le tue cose e sul tuo letto, distenderti per terra e dormire lì.

No, non ha prezzo avere tre persone così nella mia vita: LO GIURO!

Annunci