Cara mamma,

 

volevi tanto una mia letterina…ed eccomi qua! E’ il 19 luglio, ovvero un giorno e 26 anni dopo che tu hai dato alla luce a quel mostrino di figlia che hai.

Ne è passato di tempo eh? Ne sono successe di cose, vero?!?

Da quando bucavo le ruote della Golf a quando mandavo a quel paese la maestra delle elementari. Da quando mi davi giù con la bacchetta a quando ingoiavo la soda caustica. Mi sa che ve ne ho fatte passare un bel po’…ma infondo dai, non sono così male, un po’ viziatella magari….ma, credo di fare del mio meglio.

Mi mancate sai? Ultimamente mi mancate davvero tanto…niente vacanza assieme in Sicilia e poi, poi chissà quando tornerò!

Però voglio che tu mi venga a trovare qui a Los Angeles, soprattutto se presto mi sposterò di nuovo.

Ho bisogno di un lavoro e di una vita stabile. Credi che farei male ad andare a New York o infondo è sempre e solo stato il posto in cui sarei dovuta essere? TU SAI QUANTO AMO QUELLA CITTA’!

Vorrei avervi qui in certi momenti!

Come vedete quando mi chiamate, non sto più male, anzi. La mia unica preoccupazione è il denaro e non vedo l’ora di trovare un vero lavoro per potermi mantenere senza gravare più su di voi, che nella vita mi avete dato più che tanto!

Ieri è partita Arianna…è stato strano innanzitutto perché non ho potuto salutarla…e forse è stato meglio, perché per me è come se fosse ancora qui, con Ben da qualche parte…con il loro furgoncino…e prima o poi torna!

Poi tra poco se ne andranno anche Gabry e Franz…..poco dopo Raula. Arriverà Margherita e qualche altro amico di passaggio…e presto se ne andranno pure loro.

Penso che mi mancheranno un mondo….li abbraccio ogni 20 secondi(pveri, non mi sopportano più)…per risucchiare tutta l’energia che mi possono dare fino a che sono qui!

Li adoro….ho le lacrime agli occhi. MI HANNO FATTO PASSARE UN COMPLEANNO STUPENDO.

POCHI MA BUONI: è proprio vero!

Nella totale semplicità…un viaggio fantastico!

La sera prima, verso mezzanotte, ci siamo seduti assieme ad un tavolo in un locale di Santa Barbara affamati ed assetati come pochi, dopo aver portato in giro un autostoppista alla disperata ricerca del fratello.

Abbiamo addentato mega panini sorseggiando birra e mojito! Sì mamma, lo so che è così che si inizia a diventare alcolizzati…ma prometto: NON SARA’ IL MIO CASO!

Siamo finiti a casa morti e distrutti dal sonno verso le 2 e non ci siamo mossi dal letto prima delle 11.

Ah no, bugia….io alle 6.45 stavo facendo due passi disperati in cerca di acqua, ma era ancora tutto chiuso. Alle 7 ho recuperato Laura e abbiamo bevuto qualcosa come 12 bicchieri di succo d’arancia nella hall(e Laura ha mangiato una brioches: che fogna!!! Hahahaha).

Sveglia, auguri di tutti, telefonate, risate in camera e via di corsa in spiaggia. Siamo ricrollati nel sonno….che schifosi pigroni che siamo!!!

Verso le 4.30 io e Gabry ci siamo fatti una bellissima passeggiata sul lungomare…abbiamo parlato un bel po’…e mi ha fatto un sacco piacere! Spero lo conoscerai…è un po’ come fosse mio fratello piccolo, ma gigante 🙂

Dopo siamo ripartiti verso Los Angeles e ci siamo fermati in cima ad una montagnola di sabbia a Malibu a guardare il tramonto, sembrava di essere alle Eolie!

Arrivati a casa siamo passati al supermercato: un’insalata, una carbonara e una tortina vegana e la cena del mio 26esimo compleanno era fatta!

MANCAVATE SOLO TU E PILUSSI, ma so che mi festeggerete non appena rincaserò!

Mi mancate un mondo!

 

PS: presto ti faccio il cd che meriti!

Annunci