Fine delle danze

La sala da ballo del Lee Plaza, uno degli 80.000 edifici di Detroit abbandonati o danneggiati è stato definitivamente lasciato andare ‘a ramengo’, come si suole dire.

Il 18 luglio l’amministrazione cittadina, schiacciata dai debiti, ha dichiarato bancarotta.

Il palazzo, costruito nel 1929 in stile art déco, nacque come complesso di appartamenti di lusso di quindici piani comprendente anche servizi alberghieri.

Nel 1969 du venduto alla città e trasformato in una residenza per anziani poveri. Nel 1981 è stato incluso nel registro nazionale dei luoghi storici degli Stati Uniti, ma nel 1997 è stato chiuso per mancanza di fondi.

lee1

lee2

lee3

 

E questi sono solo alcuni dei bellissimi scatti dedicati al decadimento della Motor city. Eccovi alcuni altri esempi.

dt1

dt2

dt3

 

dt5

dt4

 

 

Qualcuno diceva…

This is the motor city, and this is how we do it.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.