Consultare quotidianamente le statistiche del proprio blog per notare che nonostante la mia assenza, i lettori non manchino, mi fa stare più male che bene.

Questo intenso periodo lavorativo mi porta a non volere avere a che fare con il computer in orari extra lavorativi, in cui i miei unici obiettivi sono la lettura, il riposo, lo sport… e il “value time” quello con gli amici, con la casa e con se stessi.

Però mi rubo questi due minuti per augurare a tutti voi buon anno e per dirvi che tornerò presto, con tutte le mie folli passioni, dalle ricette al cucito, dai più piccoli ai viaggi e alle piccole scoperte quotidiane a Milano.

Ora chiudo: pollo e patate al forno mi aspettano. E poi qui, in “casa nostra” si guarda “La grande bellezza”.

Le vostre opinioni? Io le mie cerco di raccontarvele domani.

PS: nel frattempo leggo Steve Jobs di Isaacsons, e La verità sul caso Harry Quebert di Joel Dicker.

Annunci