Vorrei iniziare questo post dicendovi che, tornata dopo il periodo delle feste, mi sono resa conto di quanto per me sia fondamentale praticare lo Yoga. È proprio la mia pratica personale che mi motiva a condividere questi tips. Ho provato a fare Yoga in posti davvero inaspettati e vi assicuro che la connessione interna rimane lo stesso molto forte!

Schermata 2016-01-29 alle 09.09.18

Pensate che si possa praticare lo Yoga solo in una sala allestita, senza rumore con tutto il comfort necessario e con la durata di 60 o 90 minuti?

No, assolutamente!

Non è necessario avere tutto allestito e perfetto oppure  avere tantissimo tempo a disposizione.  Possiamo ottimizzare il tempo, scegliendo l’asana giusto e sfruttando l’ambiente che ci circonda.

Sappiamo che la parola YOGA significa unire, collegare, quindi unire e collegarsi attraverso la pratica dello yoga nei posti più impensati è diventato un trend in tutto il mondo. Oggi siamo sempre in corsa  e purtroppo la nostra società  ci porta ad avere ritmi frenetici e a volte anche durante le vacanze, invece di rilassasi e prendere i propri tempi, si cerca di correre per vedere il mondo in un’unica giornata.

Ecco una piccola guida per cogliere il momento presente e applicare le tecniche dello Yoga nei posti dove ti trovi.

Praticare Yoga nel bosco: Inizia con una camminata lenta inspirando profondamente e osservando tutto quello che c’e intorno, il terreno, gli alberi, i colori, visualizza che stai inspirando il verde delle foglie. Senti l’energia del colore che entra nei tuoi polmoni. Caricati con un lungo abbraccio sull’albero, io adoro farlo 😛

Praticare Yoga sulla spiaggia: Prova a sederti nella posizione di lotus e ascolta il rumore del mare, allinea la tua colonna e pratica la respirazione de mare. Senti l’energia del mare che porta calma alla tua mente.

Praticare Yoga in ufficio: Usa la tua sedia per fare il Cane a Testa in giù appoggiando i gomiti o le mani sulla sedia, mantenendo i piedi in contatto con il pavimento.

Praticare Yoga in casa: scegli tre o quattro asana e combinali in modo fluido, cerca di rimanere in ogni asana almeno per 2 min. Scegli una zona con spazio, metti il tuo materassino e inizia il tuo viaggio.

Piccoli accorgimenti da seguire prima di praticare Yoga

  • Inizia con cicli di respiri profondi attivando il prana.
  • Non sottovalutare l’asana SAVASANA al termine della tua pratica, normalmente in una classe l’istruttore li fa praticare per una durata da 3 a 5 min, a casa goditelo per più tempo, senza aver fretta di “scappare”.
  • Organizza il tuo tempo, cerca di ritagliare un momento della tua giornata. La costanza è la dedizione sono molto importanti per la pratica, scegliere un momento per se stessi e proteggerlo con le unghie e con i denti è un importantissimo step di consapevolezza per dimostrare l’amore per se stessi.
  • Inizia piano, piano…non avere fretta in meditare per lungo tempo, meglio iniziare con 2 minuti e gradualmente la tua mente ti chiederà di più.
  • Non giudicarti. Questo è fondamentale, ogni volta che inizi la tua pratica prova a chiedere a te stesso…cosa ho bisogno oggi, ora? Ascolta il tuo corpo. Nota le differenze tra una pratica e l’altra. Se il tempo te lo concede, prova a tenere un diario della tua pratica.
  • Prepara una tisana depurativa e prendila alla fine della tua pratica.

Schermata 2016-01-29 alle 09.08.57

Tutto questo è yoga:

VIVERE IL MOMENTO PRESENTE

Annunci